News

Si prega di provare a utilizzare la navigazione superiore o di ricerca per l'immobile che stai cercando, grazie!

Ristrutturazioni edilizie: cosa c’è da sapere.

Ristrutturazioni edilizie

Ristrutturare casa è un passo che può spaventare, i costi e i tempi dell’operazione tendono ad allontanare l’idea dai progetti degli italiani; ma affidarsi ad una agenzia esperta e credibile come La Pieve s.r.l. permette un risparmio notevole di entrambe le componenti, inoltre evita lo stress dell’iter burocratico delle ristrutturazioni edilizie. Ristrutturare, non solo per necessità ma anche per aumentare la comodità degli ambienti esistenti, significa effettuare un investimento per il futuro, inoltre, un ammodernamento porterebbe ad un risparmio economico dato dall’utilizzo di nuovi materiali dal prezzo contenuto ma dalle grandi proprietà isolanti.

Quale ristrutturazione?

  • La manutenzione ordinaria casa si effettua esclusivamente sugli spazi già esistenti, non si può quindi modificare la struttura esterna o le dimensioni, e non richiede concessioni edilizie da parte del comune. Appartengono a questa categoria lavori come la cura di pareti e muri, il miglioramento degli impianti elettrici e idrici e il rifacimento del tetto. Ovviamente si ascrive a questo tipo di manutenzione anche l’eliminazione della muffa in casa.
  • La manutenzione straordinaria casa non altera le superfici o il volume dell’immobile ma riguarda modifiche alle parti strutturali dell’edificio, come l’abbattimento di muri non portanti e la dotazione di nuovi impianti. Per questi lavori che vanno a modificare in modo importante la casa, ad esempio con la creazione di giardini, balconi e cortili in spazi già esistenti, è invece necessario richiedere un’autorizzazione edilizia al Comune prima di poter iniziare i lavori.
  • Le grandi opere sono invece gli interventi più invasivi e modificano, parzialmente o totalmente, la struttura e il volume della casa come ad esempio la costruzione di una nuova ala dell’edificio o l’ampliamento di stanze già esistenti. Anche in questo caso, per procedere con i lavori, è necessaria un’autorizzazione da parte dell’amministrazione comunale.

Le detrazioni

A favorire questo tipo di lavori, anche per quest’anno, ci sono gli incentivi ristrutturazione. Il «bonus ristrutturazioni» 2019 permette di ottenere una detrazione del 50% per una spesa massima di 96.000 € ad unità immobiliare, da suddividere in 10 rate con cadenza annuale. La detrazione per ristrutturazione non è però l’unica, è infatti possibile risparmiare il 70% delle spese sostenute per interventi antisismici in zone ad alta pericolosità; avere sgravi fino al 65% per l’installazione di prodotti di domotica, pompe di calore ed impianti per il riscaldamento dell’acqua tramite energia solare; o al 35% per la cura e la manutenzione delle aree verdi private e per la creazione di coperture a verde.

Cosa e come ristrutturare

Per lavori che esulano la manutenzione ordinaria è ancora più importante affidarsi a degli esperti, non solo per usufruire di tutte le detrazioni possibili, ma per avere un partner aggiornato sulle modalità e suoi materiali più innovativi. Un’idea potrebbe essere quella di migliorare l’isolamento termico e acustico della propria abitazione attraverso l’utilizzo di eco materiali che impediscono la dispersione del calore, favorendo quindi anche un risparmio in bolletta, o grazie all’installazione di moderne finestre e porte isolanti o ancora di un cappotto termico su pareti e tetti. L’utilizzo di materiali rinnovabili per la casa è molto consigliato anche in caso di ampliamento della struttura in modo tale da ottenere tutti i vantaggi della bioedilizia. Ma qualora le ristrutturazioni siano volute per un cambio di look alla propria casa si potrebbe optare per la creazione di open space.

In ogni caso scegli un esperto, scegli La Pieve s.r.l.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto